venerdì 6 luglio 2012

Il filosofo e i sogni

"Sai...stanotte ho sognato che eri incinta. E...nel sogno..ero così felice che mi sono commosso. E' lì che mi sono svegliato e sono venuto ad abbracciarti un po'."
Ci sono momenti, in questa ricerca, in cui mi sento sola, in cui mi sembra che il Filosofo sia come sfocato, come assente.
Come se per lui fosse diverso, come se non sentisse anche lui il desiderio, la paura, ma anche la speranza e di nuovo la paura.
Poi una mattina si sveglia e mi dice così. Che lo ha sognato anche lui.
E adesso...adesso la doc dice di aspettare, che a giorni arriverà il ciclo. E che poi, via di esame delle tube.
Nel frattempo, spunta il nuove di un nuovo dottore da sentire.
Nel frattempo, attendiamo.

Nessun commento:

Posta un commento