venerdì 7 dicembre 2012

Sono una cretina

Qualche mese fa ho parlato della questione infertilità con mio padre.
Che è l'uomo più affidabile e riservato del mondo.
infatti la cretina sono io.
Che ieri ho lasciato un biglietto per lui sul tavolo, di fianco al suo portafogli. Lui era a due passi da me.
Io: "babbo questo è il foglio per il dottore, grazie mille" (sottinteso: "...grazie che vai tu a prenotarmi l'esame con scritto sopra "visita per infertilità", che io non riesco in quei cazzo di orari).
Lui: "figurati", poi..starnutisce.
E lascia la stanza, per andare a prendere un fazzoletto e soffiarsi il naso. Tempo: 30 secondi.
A me squilla il telefono, è in un'altra stanza. tempo: più di un minuto tra trovarlo, pescarlo nella borsa e rispondere.
Bene, mio padre torna nella stanza dove sta il biglietto e vi trova mia madre.
Mia madre è una persona buona, a modo suo, ma è :
- ansiosa
- mostruosamente ansiogena
- la rana dalla bocca larga: parla a sproposito, non tiene un segreto che sia uno, e spesso parla anche prima di pensare
- capace di disapprovarmi 10 volte in un giorno senza bisogno di sforzarsi, per lei io sono sempre un fallimento

Mia madre non sa nulla della PMA.
Rettifico.
Essendo io una cretina, ora mia madre SA.
Perchè mia madre, diciamolo, non si fa mai i cazzi suoi.
Mio padre non fa domande, non chiede, non curiosa, per quanto lei invece fruga nei cassetti, apre la posta, e così via.
In 30 secondi è zompata sul biglietto per mio padre, che è tornato e l'ha vista che lo leggeva, anche se era dal suo portafogli e quindi di lui.

Per una volta in vita sua lei ha resistito e non mi ha chiamata urlando, come suo solito: oddio anche questa come faremo ora ecco non ne fai una ecco oddio oddio!".
Ha aspettato che me ne andassi e si è buttata a corpo morto a interrogare mio padre, il quale, stoico, resiste.
Anche perchè anche lui non è che sappia molto, gli ho solo accennato alcune cose.
Oggi  mio padre mi ha detto: "sai forse dovresti parlare con mamma. Oggi è tornata alla carica e mi ha detto - eh, ma SE VOGLIONO PER FORZA UN FIGLIO DEVONO ANDARE ALL'OSPEDALE XXX".

Ora:
1- mia madre come sempre ha le parole giuste. Vogliono per forza? (Ah, sì, frase riportata, ma mio padre su questo è sempre stato affidabilissimo)
2- ovviamente lei come al solito ha la soluzione. Sìììì, come se io quell'ospedale non l'avessi chiamato già. Come se non avessero delle liste di attesa bibliche.

Lo so, devo già ringraziare Allah, Ashem, Dio, Buddha e chiunque altro perchè lei non ha ancora avuto il coraggio di telefonarmi e chiedere.
Perchè almeno ha capito che c'è un motivo se con lei non ne parlo.
Mi ha giudicata sempre e in ogni momento della mia vita, e mi ha sempre condannata.
Non ha mai tenuto una volta una confidenza che le avessi fatto.

Non voglio parlare con lei.

Ora parte il toto scommesse, fino a quando reggerà, la mater?

Ah, oggi in effetti mi ha chiamata. DI solito chiama per chiedermi cose, favori, informazioni, o comunicarmi fatti avvenuti e cose del genere.
Oggi, novità, ha chiuso con un: " e come stai? tutto bene?"
Mamma, se era un tentativo di introdurre il discorso, ho avuto 33 anni di vita per imparare a non cedere ai tuoi finti momenti confidenziali. Non mi freghi così con poco.


10 commenti:

  1. Tesoro, io una mamma non ce l'ho. A mio padre ho raccontato TUTO, ma nonostante sia anche lui una rana dalla bocca larga, devo dire che finora ha tenuto il becco chiuso per ovvi motivi (leggi: ETEROLOGA!). A parte lui, con la scusa che sono orfana di madre da qando ero treenne, c'è uno stuolo di "amiche" di famiglia (a mio avviso interessate a mio padre), tra cui una certa F. e poi c'è anche mia suocera che non si fa MAI i cazzi suoi. Queste donnette hanno dei lati in comune: sono ignoranti (nel senso che ignorano la materia), arroganti (pensano di saperne più dei medici luminari che paghiamo profumatamente), furbe (nel cercare di farci cantare), ma poco intelligenti (le sgamo al volo!), invasive oltremisura (e non invadenti), esasperanti e tenaci. Per sbolognarmele, alla fine ho iniziato ad evitarle più che potevo, ho ritrattato su quanto loro sapevano di me (ex: mia suocera sa che i miei 2 fibromi si sono magicamene riassorbiti e NON che sono reduce da una faticosa laparotomia per poterli rimuovere), ho detto loro che ho chiuso con la PMA perchè stiamo bene senza figli e quasi quasi prnderemo un cane e se non son d'accordo son stracazzi loro, dato che la MIA vita PRIVATA riguarda anche il MIO compagno e non certo loro. SE dovessi mai restare incinta con eterologa, dirò che vi ha provveduto l'immacolata concezione (e oggi sono pure in tema), sono stata miracolata!!! Dunque ti consiglio di negare TUTTO. Afferra il toro per le corna e dille "Mamma, è inutile che ci giri intorno, tanto lo so che vuoi sapere i cazzi miei, allora sappi che l'idea di esaminare le cause della mia infertilità ci ha siorato per un momento, ma ora STOP non ce ne frega più nulla, no vogliamo finire risucchiati in un vortice di emozioni negative che spesso la PMA porta, quindi ci accontentiamo e viviamo felici così... Magari con una BDC ci riusciamo da soli! E se ci tieni davvero a me, non chiedermi più nulla, te ne prego, perchè mi metti ansia e poi è peggio. Mi fa del male!" Naturalmente avvisa pure tuo padre e d'ora in avanti, mi raccomando, occhi e orecchie aperte, antenne dritte e becco (e penna!!) sigillati!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piaceeeee mi piace mi piace l'idea di negare, negare, fortissimamente negare!!!

      Sì, mi piace!

      Sai che, demente come sono, non avevo pensato a usare questa semplice ma efficace tecnica?

      Mi sa invece che la farò mia.

      Grazie, come sempre, della condivisione e della pazienza nel leggermi!

      Elimina
    2. Ehhhhh mia cara, la mia è stata una "scuola" dura.... 'ste cazzo di lavandare dalla lingua biforcuta me l'hanno menata per anni EMMO'BBASTA VERAMENTE!!! E' un vero piacere leggerti, te l'asscuro :***

      Elimina
  2. è incredibile come tu riesca sempre a sdrammatizzare tutto. Sei fantastica!
    Makka (che forse mi riconosci se mi firmo così)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, così ti riconosco :-)

      E grazie per il complimento...in realtà mi sfogo su cub e sul blog per evitare di esplodere come una molotov! :-)

      Elimina
  3. Cavolo. Sembriamo io e mia madre... Solo che noi ci insultiamo pure (cioè, lei mi insulta, io lo faccio solo quando veramente non ne posso più dei suoi attacchi continui).
    Mia madre ha totalmente ignorato la questione PMA. Gliene ho parlato, dopo mesi in cui non le parlavo, e lei ha fatto finta di niente. Non mi ha chiesto nulla. Non sa neppure che ho avuto un aborto, non sa che sto facendo il secondo tentativo (cioè, lo sa perché gliel'ho detto, ma non chiede alcun aggiornamento a riguardo).
    Certe madri non le capisco.
    E' meraviglioso lo scambio di stoffe, ho letto a riguardo anche sul blog di Nina, ma come funziona??
    Un abbraccio e... Grazie per il tuo commento sul mio blog. Davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anch'io leggendo te ritrovavo mia madre.
      Che sorellanza...poco piacevole!!!
      tutta la mia solidarietà!!!!
      ricambio l'abbraccio...

      Elimina
    2. Per le stoffine, se vai su http://artedellapazienza.blogspot.it/2012/10/scambiamoci-i-sogni-scambio-stoffine.html c'è un'iniziativa che spiega anche come iniziare una serie di scambi, ma se vuoi possiamo intanto cominciare a scambiarle io e te.
      Basta che mi mandi una mail a holdencaufield.79@gmail.com e ci scambiamo gli indirizzi, così ti dò anche istruzioni! :)

      Elimina
  4. :)
    da me invece regna l'alone oscuro..il TABù e il Tabù del Tabù
    :)

    RispondiElimina
  5. eheh...quale delle due situazioni è più stressante? Difficile dirlo!!!!

    RispondiElimina