mercoledì 6 febbraio 2013

Ecco

Ecco che torno a casa. O meglio, passo da casa, al volo, tra un lavoro e l'altro.
Così. Per fare una pipì. Per lavarmi i denti prima dell'intersezione con i genitori.
Ecco.
E incontro S. con il piccolino. Che ha due anni. la mia dirimpettaia, S.
Una ragazza gentile, dagli occhi chiari sempre un po' tristi.
Le apro la porta dell'ascensore, faccio qualche moina al piccolo, che mi chiede come sta il mio gatto. Un bimbo molto simpatico.
Alzo gli occhi su S.
Cazzo.
no.
Di nuovo?
S. ha una panciotta tonda, che sporge sotto il piumino.
Che fare? Chiusi in ascensore ho sfoderato un sorrisone e detto: Ohhhh congratulazioni!!!
S. ha sorriso , un po' stanca: Eh sì, un altro maschio sai?
Io: Che bello.
Lei: Sì...speriamo dia meno da fare di lui..sono un po' preoccupata.
Io: ma no dai, sarai bravissima.
Lei: eh, vedremo. (sorriso) Adesso però tocca a te eh?
Per fortuna l'ascensore arriva al piano.
Saluto e entro in casa.
E inizio a piangere.
Scrivo mentre piango e mentre penso cazzo sono in ritado devo andare a lavoro smetti di piangere che c'è la riunione.
S. non ha colpa. S. si fa un mazzo bestiale col bambino, lo so perchè la sento, di là dal muro, ho sentito tutti i pianti e le notti insonni e lei che qua non ha parenti e tutto.
Non mi ha fatto male la sua domanda. Perchè il suo viso era davvero sinceramente stanco e felice della gravidanza e sinceramente augurante.
No no, non è quello.
E' che la pancia è già grandina.
E' che tra qualche mese ci sarà un nuovo bimbo, di là dal muro.
E ricominceranno i pianti notturni.
E io non riuscirò a dormire la notte.
Non tanto per il "rumore".
Ma è perchè sentirò quell'ennesimo pianto che ancora una volta non sarà quello di mio figlio.
Sono
così
stanca

10 commenti:

  1. ti capisco e ti abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
  2. un forte abbraccio...mi si stringe il cuore nel leggere questo tuo post...ti auguro davvero con tutta me stessa che tu abbia notti insonni, fatta di pianti che non siano i tuoi....

    RispondiElimina
  3. Tesoro, ti capisco PERFETTAMENTE! Attorno a me è tutto un fiorire di pance (gente in premenopausa che pensava all'ovodonazione, gente con gravissima azoospermia, gente senza tube, gente ultraquarantenne....) tutti vicini di casa, parenti, conoscenti... TUTTI! Ed io? Ferma al palo, col ciclo che fa le bizze, senza più uova (neppure scadute), con la libido sotto le scarpe, in stand-by forzato per altri 3 mesi e col sogno di partire per l'estero chiuso in un cassetto per mancanza di fondi! Non ho neppure l'energia e la forza per fare il tampone, gli esami post operatori e quelli ormonali. Sono demotivata, stanca, rassegnata! Non posso neppure tenermi in forma perchè non posso fare sforzi, non posso adottare un cucciolino perchè devo aspettare l'esito del mio eventuale viaggio all'estero, non posso svagarmi per mancanza di pecunia... insomma sto 'na chiavica e non posso neppure tentare di risollevarti perchè ho il morale a terra e la serotonina azzerata :(

    RispondiElimina
  4. Conosco bene le sensazioni che descrivi. Le conosco, le ho provate, le provo. Non mollare, resisti e crediti. Fino a che c'è la fai. Succederà e allora sarà bellissimo. Te lo auguro con tutto il cuore.
    Raffaella

    RispondiElimina
  5. Leggo un po' in ritardo il tuo post...
    Purtroppo anche a me capitano spesso incontri del genere, e ogni volta è un miscuglio di dolore, rabbia, invidia e anche vergogna, perché le donne incinta non hanno nessuna colpa per i miei problemi... Quindi, purtroppo, capisco benissimo le tue sensazioni e la tua stanchezza. C'è una mia conoscente che è appena rimasta incinta per la seconda volta in pochissimo tempo, e si è pure lamentata con me perché è un'altra femmina... Dopo averla incontrata sono stata male per tutto il resto della giornata. Questi sentimenti sono umani e normali... L'importante è che, dopo qualche ora di tristezza, riusciamo a tornare combattive come sempre. Un abbraccio, Eva

    RispondiElimina
  6. non c'è niente che posso dire perchè so che non esistono parole che possono alleviare questa fatica. E' una cazzo di fatica che fa arrabbiare e che sarà meglio che ci porti al nostro desiderio. Altrimenti ci arrabbiamo sul serio. Che dici?!

    RispondiElimina