domenica 31 marzo 2013

Io che ero

una che fino ai 15 anni non sapeva che esistevano altri cantautori tranne Guccini, De Andrè e Battiato.
Io che poi da ragazzina ho scoperto il metal, quello nordico con gli archi e i cantanti con l'aria da orsi bruni.
Io che a 20 anni pensavo che di lì a 5-6 avrei avuto lavoro sicuro e famiglia composita anche di piccoli esserini.
Io che a quasi 34 ho idea di perdere tempo con la seconda IUI e insieme ho paura della FIVET perchè temo che sia un calvario inutile anche lei.

Si cambia.

Ieri sera pioveva che sembrava di essere in dicembre. Me ne tornavo a casa da sola, a piedi, senza ombrello. Sbagliando pure strada, ho dovuto, come una ladruncola, scavalcare una rete più alta della mia misera statura.
E non so perchè, in testa mi aleggiava.... ma che freddo fa...




...mi sento una farfalla che sui fiori non vola più...


5 commenti:

  1. .. ci vorrebbe una carezza...
    te ne faccio una virtuale.
    Adelia

    RispondiElimina
  2. Forse potresti tentare con la FIVET ma è una scelta solo vostra. Comunque, anche con le iui bisogna insistere, insistere. Ti abbraccio e ti scaldo un pò.

    RispondiElimina
  3. un abbraccio forte, stritolante.. non ci sono parole solo il tuo cuore e il tuo animo possono trovare la forza di crederci, ma ora è giusto che ti prendi un attimo x te stessa.. e vedrai che con tanta pazienza passerà anche il freddo, deve passare! un bacino dolce

    RispondiElimina
  4. Per ora proseguiamo con la IUI, per la fivet però ci stiamo attrezzando...

    RispondiElimina