venerdì 5 aprile 2013

Ingenuità

Forse sono un'ingenua. Nelle mie fantasie di maternità erano comprese molte cose, alcune verosimili, altre meno. 
Di sicuro però non avrei mai immaginato che avrei imparato a preparare la siringa bucarmi rimettere tutto a posto in meno di un minuto. 
Su un treno. Non nel bagno d treno, questa è storia vecchia. Proprio sul sedile, essendo il bagno fuori servizio. 
Se qualcuno mi ha guardata avrà pensato a una tossica consumata, o a una malata. 
Ingenui voi, allora. 
Come fate a non capire che sono solo una che vuole diventare madre?

3 commenti:

  1. Immagino che tu ti sia fatta una "pera" di puregon pen... Io col meropur tra miscele di polveri e fiale sono un disastro anche seduta comodamente sola in casa mia.

    RispondiElimina
  2. dolce...sei in corsa e corri bene,secondo me. Anche solo per il fatto che non è arrivata in volo una siringa qui a Rebibbia..corri benone!

    RispondiElimina
  3. La mia siringona è già riempita di gonal,sì. Devo solo prendere l'aghetto sterile e avvitarlo, in pratica, poi fare il buco, svitare e buttare l'aghetto.
    Se dovessi miscelare polverine credo farei un casino!!!!

    Io corro...corro...anche se mi fa incazzare il Filosofo che mi dice "ah, se credi che serva..." grrrrrrrrrrrr lo strozzerei

    RispondiElimina