giovedì 11 luglio 2013

La risposta giusta alla domanda sbagliata (sono acida, ma tanto).

Oggi mi sono trovata davanti l'ennesima tizia semisconosciuta, lontana conoscente di mia madre, che mi ha strillato in faccia la gravidanza della figliola.
E non contenta mi ha ovviamente chiesto " e tu quando lo fai un nipotino, alla tua mamma, eh?"
Al solito, come una cretina...sono rimasta basita di fronte alla sua invadenza totalmente ingiustificata e ho risposto con un "non saprei" e un sorriso che sembrava di più un rictus facciale.
Pedalando verso casa, ci pensavo, e pensavo anche al post di Pitipumpala, in particolare a questosuo stesso commento:
" La prossima esordisco con un rutto plateale alla prima domanda e la fò fuggire divolàta!!"
E quindi, ecco che ho studiato un piccolo prontuario di risposte per la fatidica domanda di merda:
E TU, QUANDO LO FAI UN FIGLIO? (simpatica variante: quando TI DECIDI A FARLO, un figlio?) 

Siccome l'argomento mi trifola le ovaie di brutto, è probabile che il mio tasso di acidità sia un po' elevato. E che lo sia anche il mio livello di scazzataggine verso qualsiasi cosa.

1. Il rutto: come suggerito da Pitipumpala, un rutto sonoro e roboante può mettere a tacere l'altra persona, e darci il tempo di fuggire, se non è fuggita lei.

2. La risposta olfattiva: si può usare come variante o in combinazione alla 1. Necessita di avere a portata di mano qualche spicchio d'aglio.
Appena la stronza di turno inizia con la domanda, masticare rapidamente l'aglio, poi avvicinare la faccia a quella dell'interlocutrice e buttar fuori un: "Scusahahahahaaaa, cosahahahaaa dicevihihih?" alitando il più possibile e senza pietà. Mentre lei sviene, noi ci allontaniamo soddisfatte.

3. La risposta religiosa (non cattolica): assumere un'aria vagamente contrita e dire, a voce bassa: "Scusami, sai, ma per la mia religione non è permesso parlare in pubblico di questi argomenti." 

4. La risposta cattolica: alzare gli occhi al cielo come i martini dei quadri, sorridere con aria da Monna Lisa e sfoderare un calmo e sicuro "Quando Dio vorrà".

5. Il crollo psicotico: fissare con orrore un punto appena di lato alla testa della persona che parla, e iniziare a gridare: "Oddio, mandalo via, mandalo via, vuole uccidermiii."
A questo punto, a scelta, possiamo decidere di fuggire a gambe levate gridando o aggredire "la cosa" che stiamo vedendo dando una sana manata alla persona che abbiamo di fronte.
In entrambi i casi è probabile che le passi di mente che non le abbiamo risposto.

Ecco, ora che ho dato sfogo al giramento di palle odierno... mi sento già meglio.




9 commenti:

  1. potresti anche rispondere che sei la presidentessa dell'associazione "Amici di Erode"...

    oppure che farai un figlio quando al mondo non ci saranno più teste di cxx come lei

    oppure puoi pure metterti a cantare a squarciagola "sono una donna non sono una coniglia"

    o metterti ad urlare "ahi ahi sta nascendo oraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa" e tirarti fuori un peluche da sotto la gonna ( però devi prepararti a casa.. )

    o, variante coatta, sempre urlare "ahi ahi sta nascendo oraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa" e poi sparare una megapuzza

    siamo forti, dai, sopravviviamo!

    RispondiElimina
  2. Su cub c'è un interessante topic nel mio adorato "Angolo dello sfogo" dal titolo "Quelle che... e voi quando lo fate un figlio?", il topic in questione è una mega cisterna di battutine pronte e sferzanti all'odiosa domanda, senza perderci la faccia (il rutto e a puzzetta e l'alitata, diciamocelo, non sono certo da "SignoVe"). Comunque io ora rispondo con una domanda altrettanto stronza, in base ai punti deboli del mio invadente interlocutore. Tipo: "E tuo figlio quando si decide a cercarsi un lavoro?" Oppure "Quand'è che trova una ragazza a sposare?" e poi infierisco con un ghigno "Proprio nun je la fà, eh..!" Ma prima che possa rispondermi alzo i tacchi e me ne vado sculettando, orgogliosa et tronfia di me!
    Mò ci scrivo un prontuario, guarda!

    RispondiElimina
  3. La migliore è senza ombra di dubbio il crollo psicotico. Mi calza a pennello! Grazie cara, questo prontuario è oro per tutte le ricercatrici martroriate da quella funesta domanda de gente che un pacco de ciufoli sua proprio non se li sa fare...

    RispondiElimina
  4. io rispondo sempre che non posso averli per il gusto di vedere le loro facce mortificate!!!!

    RispondiElimina
  5. Ti scopro con questo post e siccome non sopporto chi fa queste domande, segno di una cretinaggine acuta, ti suggerisco un metodo tradizionale ma sempre molto efficace e d'effetto. Rispondi con "fatti i ca@@i tuoi...e mettici pure un vaff...finale, vedrai che sollievo!!!
    La gente deve essere proprio bacata per chiedere certe cose!!!
    Scusa l'intrusione e lo sfogo poco elegante, ora mi presentò sono Mamma Piky!!!

    RispondiElimina
  6. Ogni tanto cambio variante di risposta...all'inizio anch'io rimanevo zitta e pietrificata come una cretina e poi mi rodevo perchè non ero riuscita a rispondere a tono. POi ho optato per la risposta acida: "Forse lo farò quando le persone smetteranno di chiedermelo!"..ma dalla faccia offesa dell'interlocutore capivo che non era la scelta più "educata". Poi sono passata alla variante cattolica "Quando Dio vorrà!", pur essendo buddista, tanto la gente non lo sa...fa colpo sulle vecchiette, più che altro. Ma adesso sono pronta per la risposta VERA : A noi i figli NON CI VENGONO. Così. Nuda e cruda. Non vedo l'ora che me lo chieda la prossima idoita di turno per vedere la sua faccia quando le risponderò così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il brutto è che quando ho risposto io così, si è scatenato un vespaio di chiacchiere, pettegolezzi, risatine perculative, battutine stronze.... insomma, se da un lato si taglia la testa al toro, e i futuri annunci di gravidanza non ci vengono riferiti spudoratamente, dall'altra parte però rischiamo di diventare bersagli di questi imbecilli. Conosco donne che giungono persino a "gareggiare" sul proprio grado di fertilità. E' assurdo, ma è così e quelle che lo fanno, oltre ad essere seriamente disturbate rimangono pure incinte! -.-

      Elimina
    2. Certo che certa gente è veramente cattiva!!!! Ancora non ho provato questo tipo di risposta, vedremo come andrà....

      Elimina