domenica 7 luglio 2013

Paura

Tra qualche giorno ricomincerò a bucarmi.
In vista del primo tentativo di ICSI.
Ho paura.
E' diverso dalla IUI, questa volta. Questa volta ci sarà il pick up, e poi se tutto va bene ci sarà la seconda fase.
E sarà tutto monitorato, e non sarà come la IUI, a cazzo di cane, che non sai neanche dove diamine sia il tuo uovo.
Stavolta sarà tutto preciso, monitorato, io sarò lì sempre.
Io. Io. Io.
Sola. E impaurita.
Il Filosofo non ne parla, non ci pensa, non ricorda la biochimica, non considera la mia paura, non pensa neanche lontanamente a quanto sia difficile per me rimettermi in gioco con la paura gigantesca che di nuovo vada in merda.
Per lui è solo: quando inizi? Ma deve stare in frigo, la roba?
Fine.
La sua unica frase è stata: "beh, non aspettarti che io capisca troppo."

Nel frattempo, non abbiamo più avuto rapporti sessuali da...da quanto? Boh. Mesi.


L'altra notte mi sono svegliata, cioè mi ha svegliata: nel sonno piangevo. Da sveglia mi sono accorta che avevo infradiciato il cuscino.
Nel sogno sognavo che facevamo l'amore. Poi mi svegliavo e lui mi diceva di non pensarci neanche, che non sarebbe successo...che dovevo smetterla di sperarci. E così io piangevo.
Quando mi ha svegliata, ha voluto sapere cosa avevo sognato.
Ha ascoltato. Poi si è riaddormentato. That's all, folks.

22 commenti:

  1. E' difficile quando non sia ha nemmeno l'appoggio del marito. In questo posso capirti, anche il mio non ne parla. E non ne capisco il motivo...
    Incrocio le dita per il tuo nuovo viaggio, e speriamo che porti buone nuove!
    Un bacione cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte penso "gli manca solo la parola"... :)

      Elimina
  2. Tesoro, neanche il mio compagno mi capisci fino in fondo.... mi rendo conto che questo tipo di dolore individuale e se non lo provi sulla tua pelle non potrai mai capirlo.... Io ho sognato di trovarmi ad una cena in famiglia e, le mie 6 cugine (di cui una 50enne madre di 4 figlie) erano TUTTE incinte. Tutte tranne me :(L'incubo si sta materializzando poiché ieri ero seduta al tavolo con una di queste che ha dato l'annuncio e per tutto il pranzo non ha fatto altro che ribadire il proprio status! E nel frattempo... il mio ciclo viaggia su 10 giorni d ritardo ed io aspetto... aspetto e aspetto.... mavaffanculo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo resoconto sull'allucinante pranzo mi ha ispirata!!!

      Elimina
  3. Tesoro mi dispiace per questa situazione. C'è poco da dire. L'infertilità ammazza la coppia, moltiplica problemi e tensioni. Sono sicura che lui tiene quanto a te a questa cosa ma sai, ognuno reagisce a modo proprio e ognuno si difende con gli scudi che conosce. Io spero che possiate superare insieme questo momento, mano nella mano. E che la ICSI ti porti la gioia che stai cercando.

    Un bacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anch'io...per ora...mi sento veramente sullo spappolato andante...

      Elimina
  4. a me tuo marito mi fa una rabbia che verrei li solo per schiaffeggiarlo! scusa se te lo dico...ma non capisco perchè fa così?posso capire il non parlarne, posso capire che un uomo non può comprendere fino in fondo ma non posso capire perchè si rifiuta di fare l'amore con te! forse mi sono persa qualche passaggio ma non lo capisco. Io anche se a volte mi lamento so che mio marito in questo percorso è con me al cento per cento se non fossi così mi fermerei e cercherei prima di ritrovare la nostra serenità. Perchè un figlio si fa in due anche se si fa su un lettino di una clinica!!!! ti abbraccio e in bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, mi sono persa qualche passaggio anch'io!!!
      Almeno si è convinto e da qualche mese va anche lui dallo psicologo...che famiglia che siamo...

      Elimina
  5. tesoro, spero davvero che possiate ritrovarvi in qualche modo e che il tuo sogno si realizzi... In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo...o meglio...che ne so...insemini, il lupo :)

      Elimina
  6. Mi dispiace tanto, queste esperienze difficili mettono in difficoltà i rapporti di coppia..è veramente pesante affrontare tutto questo!!! Anche per noi è dura e ogni volta bisogna ricordarci chi siamo e perchè ci siamo scelti...Ma dato il momento delicato, e dato che entrambi state andando da uno psicologo, perchè non provate ad andare insieme e parlare un pò di quello che state vivendo? Sicuramente ci hai già pensato, scusa se mi permetto di dare un consiglio...in ogni caso sono solidale al 100% con te, e ti mando un abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo fatto anche questo...ormai credo che ci manchi solo l'astrologo karmico e il consulente cromoterapeutico... :-)
      Ma si provano tutte....ma tutteeee

      Elimina
  7. Mi dispiace leggerti così...
    Secondo me dovete cercare di venirvi incontro, non puoi affrontare tutto questo da sola, credimi.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Venirci incontro implica che anche lui muova il culo...cosa che spero avvenga...

      Elimina
  8. Cara, mi dispiace leggere le tue parole, ma voglio fare l'avvocato del diavolo...non credi che forse tuo marito reagisce cosi perché si sente inadeguato, impreparato, perché forse anche lui, come te, ha paura. Una paura non più grande né più piccola della tua. Una paura magari diversa, una paura che, puo darsi, non è in grado di spiegare attraverso le parole (mi pare di capire che la comunicazione non sia il suo forte)o che non si sente in diritto di provare, proprio perché sei tu, solo tu, che subisci le iniezioni, i monitoraggi, le analisi...Mi fermo qui perché non voglio e non posso entrare nel merito delle vostra coppia, perché non vi conosco e perché non vorrei, involontariamente, ferirti. Ti auguro con tutto il cuore che tu riesca a trovare in tuo marito il sostegno che cerchi e che è indispensabile in questo percorso. Spero di leggere presto buone notizie da parte vostra. Un abbraccio.
    P.S. Non so se ti ricordi di me, ti avevo scritto qualche tempo fa perché anch'io stavo preparando l'orale del concorso per insegnanti qui in Francia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente mi ricordo di te!!!
      Anzi,c ome è andato il concorso?
      Io ho finito, ma per le graduatorie aspetteremo le calende come sempre.....

      Elimina
    2. Io invece ho già la risposta...esattamente come le mie beta dopo 4 IUI: negativa!!! Per fortuna qui il concorso c'è ogni anno quindi mi sto già preparando per il prossimo. Ti mando un grande in bocca al lupo, per tutto. E coraggio, non sei sola: io ho fatto ieri il mio primo pick-up...

      Elimina
  9. si inizia insieme cara :-)
    forza e coraggio, ci si sente via email as usual?
    ti abbraccio forte
    L

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho un po' di casino con la mail, ma appena torna agibile...ci si conforta a vincenda :-)

      Elimina
  10. ciao,
    io ho inizato con le punture due giorni fa. Sabato prima eco a Lugo. Le mie aspettative si sono dovute ridimensionare rispetto al primo tentativo, sarei contenta se le mie ovaie in prepensionamento si decidessero a produrre almeno un ovetto! l'ansia è costante ma la tengo tutta per me. Ogni tanto accenno qualcosa al mio compagno, ma senza risposta ... e va bene così!
    Va bene così perchè quando pretendevo che vivesse questo percorso con il mio stesso trasporto e le mie stesse ossessioni, il nostro rapporto scricciolava di brutto. Litigate, incomprensioni, asessualità. Un vero tracollo che mi faceva pensare di aver riposto male le mia fiducia, di perso tempo a causa dell'uomo sbagliato: ovviamente per me le colpe erano tutte sue.
    Ma così non è: siamo due persone diverse e per di più di sesso diverso. Ognuno vive questa storia a modo proprio, con la propria profondità. Non solo è inutile insistere ma è controproducente. Rispettiamoci per quello che siamo, come abbiamo sempre fatto. Abbiamo un patto: lui non si sottrae ad esami e si presenta quando è strettamente necessario. Il resto me la vedo da sola. da sola vado a fare esami ed ecografie. Da sola piango durante il lungo tragitto dall'ospedale dopo gli stramaledetti monitoraggi. Però tra noi va molto meglio. lui non si sente continuamente oppresso da questo mio unico pensiero. E'tornato il sereno e quando torno a casa mi abbraccia e mi dice "ci riproveremo". E questo mi rassicura più di qualunque altra cosa. Mi basta che lui voglia riprovarci e che non mandi tutto all'aria esaseprato dalle mie continue richieste.
    Ora con lui sto molto meglio e non vado più in bestia quando, per fare il bravo compagno, interviene con la dottoressa dicendo cose da far drizzare i capelli tanto è la sua ignoranza in materia!
    Una volta non ci ho più visto e abbiamo litigato davanti alla biologa..... a pensarci ora mi viene da ridere....
    Forza e coraggio ! un bel respiro, una cenetta preparata ad arte, un sorriso sincero e qualche coccola ... sono piccole cose ma possono essere anche grandi... un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cenette, coccole e sostegno, giuro, sono cose che faccio quotidianamente...il guaio è che non c'è molto scambio in questo. E' questo che poi mi prosciuga le energie, nonostante il mio tentare di tenere tutto quello che posso dentro, ho bisogno di un po' di sostegno.
      Spero che impari a darmelo perchè io da sola mi esaurisco...

      p.s. chissà, ci incontreremo a Lugo probabilmente!

      Elimina
    2. ti auguro tanto che il sostegno di cui hai bisogno ti arrivi presto!

      Elimina