martedì 9 dicembre 2014

Diario della gravidanza - 6° mese

23° settimana  
Sono nervosa. Sono sempre nervosa. Ho gli incubi. Dormo male e mi sveglio con in testa la roba sognata.
Ora sento forte il bisogno di condividere con qualcuno di affettivamente importante, ma non c'è.
Il mio psi, per quanto sia, è uno psi, non un amico. E tra l'altro inizio a non trovarmi nemmeno con lui...non riesco a fargli capire, a farmi capire. Sarà che è mascio, come il Filosofo...e quindi diverso.
Mia madre? Non è adatta, lei rovesca ansia e terrore, non li accoglie.
Chi altri? Quelle due amiche...con una ci siamo allontanate ormai da un  po', l'altra ora è su una lunghezza d'onda troppo lontana da me.
Mi rendo conto di non essere "normale", di avere tante paure in più...ma non so che farci.
Vorrei solo poterle condividere con qualcuno che mi voglia bene, una donna, che possa capirmi. Non esiste.
E io poi sono complicata.
L'altra sera una vecchia vicina dei miei mi ha fermato per dirmi che vuole fare una coperta ai ferri per il bambino.
A me è preso...il panico.
Sono un mostro, ma io finchè non nasce non voglio ninnoli, copertine, robine del cazzo, mi dispiace.
Ho troppa paura, ho paura di peccare di hubrys e sono in difficoltà, a fare la "normale".

24° settimana - Eppur si muove!

 Da qualche giorno lo sento. Si muove. Non ho mai sentito le famose "farfalle" o le "bolle".
All'improvviso, ecco, un colpetto. Come un saltello nella pancia.
Per sentire devo essere sdraiata, ferma, e pazientare.
Avevo preso in biblioteca al filosofo un libercolo per futuri padri, divertente e leggero, che dice, a un certo punto, una cosa tipo:
"quando lei all'improvviso, di notte, ti sveglierà dicendoti - Si è mosso!-, non guardarla come un ebete e non chiedere - chi? -.
Il filosofo ha letto e riso, e me l'ha letta.
Ecco. L'altra mattina, sul presto, a letto, lui chiede "che fai non dormi?"
"no. E sai...mi sa che è sveglio anche lui!"
"Lui chi?!"
Quod erat demostrandum.


26° settimana - ma va bene che sia COSI' grande?

La gine pma ha scorso tutti gli esami, dicendo man mano "è normale che questi valori siano sballati", fino alla curva glicemica.
La curva non è del tutto a posto, mi dice, sono valori un po' fuori dal limite, uno su tre in particolare.
Ansia. Devo andare a fare visita diabetologica.
Al di là della questione " e come cazzo la pago, anche questa?", mi è venuta paura.
Paura che questa cosa possa fare male al bambino.
Subito dopo siamo passati all'ecografia.
Prima ha preso il metro per misurarmi la pancia, come si dice, la lunghezza...e  ha esclamato "tesorinoooo! Ma è enorme!!! Aspetta che ricontrollo...sì sì mamma mia..comincia qua...finisce qua...!!!"
Noi ci siamo guardati e il Filosofo subito ha chiesto "ma va bene? Non è che con la curva così ha il diabete gestazionale...ho letto che non va bene, anche per il bambino, che lo fa diventare troppo grande e non va bene..."
Lei ha detto "adesso lo guardiamo", ed è partita l'eco.
Ha ripetuto che è veramente grande, la testa a quanto pare è fuori dalla misura standard di un po', tra l'altro la macchina calcola l'epoca gestazionale in base alle misuer, e risulta fuori di quasi due settimane...io mi sono presa un colpo.
La gine però ha sorriso e ha detto "no, no, non ti preoccupare, è grande grande ma non è ciccione...ha il femore lungo, e la pancia è un po' più grande, ma di poco, va bene va bene."
Noi abbiamo chiesto di nuovo,e lei ha ribadito "lui sta bene, è solo grande. E mi preoccuperei se non crescesse, non perchè cresce."
La visita diabetologica lei dice che la facciamo soprattutto per vedere se c'è qualcosina da modificare. Qualcosina. Speriamo che sia solo qualcosina.
Speriamo che lui non diventi troppo grande, che non sia un problema, che vada bene. Al momento lei ha stimato 35 cm di lunghezza e un peso di circa 900 grammi.
le tabelle online, che stupidamente ho guardato, mi hanno fatto prendere un colpo. Lasciamo stare.




8 commenti:

  1. La mia nipotina era grande così ed è andato tutto bene 😃 Ora ha 6 mesi e pesa 11 chili, con cellulite e doppio mento. Stai tranquilla :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua nipotina mi rincuora :-D.
      Bacio

      Elimina
  2. Non mi ricordo quanto fosse grande a 23 settimane, ma ricordo che a tutte le misure, sto cazzo di femore aveva il percentile sempre oltre al 100. Le altre misure erano un po' grandi, ma rimanevano nella barra 0-100, ma la stellina del femore navigava sola, a destra del 100. Mi ero convita che fosse un mostro con la testa piccola e le gambe lunghissime. E invece era (è) bello come il sole. Era lungo, ma neanche troppo. Ci è passato. E se non ci passa c'è il cesareo, amen. E i "bimboni" sono più frequenti di quello che possa sembrare.
    E ti capisco anche sul fatto di non comprare nulla. La prima volta che volevo comprare una cosina sono entrata alla prenatal e mi sono piantata davanti allo stand dei calzini. Probabilmente ero oltre la 25esima settimana e piangevo piangevo. Non ci riuscivo proprio. Quindi ti capisco. Però con il senno di poi ti posso dire che mi sono persa molte informazioni utili per non affrontare la realtà che ero davvero incinta.

    RispondiElimina
  3. Agnes, grazie mille della testimonianza...mi hai fatto sorridere :-)))
    A volte mi rendo conto che non me la sto godendo...e che invece "dovrei", dopo tutta la strada fatta per arrivare qui...ma non ci riesco ancora...anche se decisamente più di prima, ora almeno mi rendo conto, tra me e me, di essere sul serio incinta.

    RispondiElimina
  4. Guarda...è inutile che ti dica che sei assolutamente normale, soprattutto considerati i trascorsi. Io non mi sono MAI rilassata! Pure io entravo da Prenatal e compravo per le mie amiche e, vedendomi bella incinta, le commesse continuavano a chiedermi se volevo sottoscrivere la tessera per me e fare la lista nascita...rispondevo in malo modo! L'unica cosa che ho osato comprare è stato un carillion da mettermi sulla pancia in modo da abituralo al suono anche dopo la nascita (tant'è che lo utilizziamo ancora per la nanna): se era in grado di sentirlo, vuol dire che ero ben oltre la 25° sett...
    Abbiamo finalmente deciso di ridipingere e sistemare un po' (ma davvero solo un po'...) la sua cameretta la settimana prima che lo dimettessero dalla terapia intensiva... e solo perchè ormai tirava aria di dimissioni! Vedi tu...
    Comunque, se hai bisogno di parlarne, sono qui: penso proprio di poterti capire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello sentirmi dire che sono normale...è un toccasana. Sul serio. Sentirsi capita.
      Noi non abbiamo cameretta..dovremo spostare il cassettone dei miei vestiti da qualche parte per fare spazio...e non so davvero quando lo faremo...Ho troppissima paura!

      Elimina