domenica 15 febbraio 2015

Il massaggio del perineo. ATTENZIONE: explicit content (post vaginocentrico)

Il massaggio del perineo...ne avevo sentito parlare, ma non è che avessi mai ben capito in cosa consistesse.
Poi l'ostetrica al corso preparto ce ne ha parlato.
E ci ha regalato un libretto di istruzioni, dettagliatissimo e pieno di immagini, con tutte le spiegazioni, oltre a un campione di "olio per il perineo".
Ha consigliato di farlo almeno dalla 34esima settimana, almeno 3 volte a settimana. Mica tanto, qualche minuto.
Ok, ho pensato, proviamo.
Mi ha fatto ridere l'inizio del libretto che spiega come "conoscere la propria vagina" armandosi di specchietto e osservandosi ben bene. Molto seduta di autocoscienza femminile anni '70!!!
Ma la parte facile è finita lì.
Perchè poi...si tratta di un massaggio INTERNO. Vale a dire che io dovrei riuscire a entrare dentro l'orifizio vaginale, con il pollice.
Ora...delle due l'una:
- o io ho le braccia più corte del normale
- o effettivamente il pancione rende la faccenda quantomeno acrobatica.
Risultato...il massaggio esterno, più o meno, mi riesce...ma andebbe fatto in posizione COMODA e RILASSATA.
Rilassata un par de balle...come faccio a rilassarmi se devo allungarmi in ogni modo, o stare seduta quasi in apnea.
E così, per passare alla fase 2, cioè dall'esterno all'interno...ho coinvolto il Filosofo.
Non è stato semplice, all'inizio. Lo so, è mio marito, lo so, mi ha vista nuda migliaia di volte, di certo è la persona di cui mi vergogno meno in assoluto...ma avevo paura che sarebbe stato imbarazzante.
La nostra intimità sessuale mi sembra tanto lontana nel tempo...e avevo paura...boh...che lo mettesse a disagio trovarsi così a fare una così intima, così "corporea".
dal sito chiediallostetrica
In realtà lui è stato molto più bravo di me. La prima sera ero io che non riuscivo a rilassarmi, mentre lui, concentratissimo leggeva ad alta voce il foglietto dicendomi: "ok...ora procedo...vediamo se arriviamo poi agli stiramenti a raggiera...dimmi come ti senti, se ti faccio male, se brucia...se va bene...dunque....direzione 3-9, ok" e intanto raffrontava la figura con ...la realtà.
A me sono uscite un paio di risate isteriche, legate all'agitazione, alla paura di sentire dolore ma anche ad altre paurette, legate proprio al massaggio stesso (tanto per dire...la leggera incontinenza legata ai movimenti della testa sulla vescica...)

A dire la verità le prime volte comunque non è stata proprio una passeggiata di salute, un po' sarà che ero tesa io, un po' che il mio perineo è decisamente poco allenato, un po'... boh...forse è normale che le prime volte sia fastidioso!
Ma stiamo perseverando. Non tutte le sere, ma il programma è questo ora, riuscirci se no 7 su 7, almeno 5 sere a settimana, perchè mi sembra che qualcosa faccia.
Oddio, un pollice non è certo come la testona del pargolo, ma almeno mi aiuta ad "allenarmi" a sentire, a capire dove preme, che succede, dove sento e così via.
...ecco l'ultimo passaggio
Non ricordo quanti step di massaggio siano, nel libretto...so solo che ci manca ancora l'ultima...
Abbiamo provato per la prima volta ieri sera, ma giusto un accenno perchè è ancora troppo per me.  Nella figura qui non è reso davvero bene il movimento da fare (sul mio librino è meglio ma non riesco a fare foto), ma è decisamente...importante!
So che, pronta o no, presto dovrò affrontare ben altro...ma per il momento sono in fase di allenamento!!!
Ah...notazione pratica: non è che per fare il massaggio bisogna per forza comprare olii supercostosi e specifici...io per esempio mi trovo non bene, ma benissimo, con l'olio evo.
L'importante è che l'olio sia TANTO (per usare le filosofiche parole "....sono unto come una cotoletta...chissà se verrà mai più via!!!").
Poi, chiaramente...non è detto che il massaggio del perineo si riveli bastevole per evitare cosette come episiotomia  o lacerazioni spontanee...ma tentar non nuoce!!!

13 commenti:

  1. Io ci ho provato ma come hai detto tu col pancione non ci arrivavo!!!!!a dire il vero poi ho rinunciato subito e alla fine me la sono cavata con una piccolissima lacerazione. Poi ho amiche che si sono lacerate nonostante il massaggio e amiche che hanno partorito vitellini senza un minimo graffio...vai a sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Impossibile arrivarci, ne sono sempre più convinta!
      Io non so se servirà...ma intanto...proviamo!!!!!

      Elimina
  2. Ok, l'argomento mi interessa e mi terrorizza al tempo stesso. ne avevo sentito parlare e mi ero ripromessa di informarmi. ma ora che letto che è così impegnativo e "profondo" non so se ce la posso fare....l'immagine che hai messo con quel pollice tutto infilato mi ha ulteriormente fatto passare la voglia di provarci...Però è stato bravissimo il Filosofo a collaborare così!! Io ancora per fortuna ho un pò di tempo per capire se ce la posso fare o no...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque...la mia esperienza personale per ora è che non sia una cosa semplicissima... però ho idea che sia comunque più semplice del parto :-))))

      Elimina
    2. Mi sa che c'hai ragione...:)

      Elimina
  3. Mi viene da sorridere...fai bene a farlo! ;-) E sono contenta che lui ti aiuti in questo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì sì in questo è molto bravo, lui quando ci sono istruzioni rigorose da seguire è il massimo!!! :-)

      Elimina
  4. In effetti a sentirla raccontare così non sembra male ;-) quasi quasi quasi faccio un altro figlio così mi faccio massaggiare... Ehm... Vabè non scadiamo. Mi hai ricordato la prima volta che qualcuno mi ha detto che cos'era l'episiotomia!

    RispondiElimina
  5. Dici? Eheh si vede che l'ho raccontata meglio di com'è....:-)
    Direi che è la cosa meno erotica che mi venga in mente al momento.....:-)

    RispondiElimina
  6. Ciao, ho trovato questo blog ieri, di ritorno dal mio primo pick up (disastroso) all'ospedale di Lugo. Mi pongo sempre un sacco di domande, ho paura di esagerare e lamentarmi troppo, ma leggendo la tua testimonianza mi faccio coraggio, che forse non è tutta colpa mia se le cose non sono andate come desideravo. Oggi avrei dovuto fare l'embriotransfer e invece al transfer non ci sono nemmeno arrivata.
    Ti abbraccio forte perché sei una persona speciale e scrivendo la tua storia dai speranza a quelle come me che ancora stanno lottando per fare avverare i propri sogni.
    Se ti va di scrivermi la mia mail è bvalentina834@gmail.com
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, benvenuta nelal mia testa!
      Se hai sbirciato qua e là nel mio blog...avrai visto che non sei la prima a scrivermi di un'esperienza schifosa, e simile alla mia, a Lugo.
      Ora...ho visto anche qualche testimonianza positiva, di persone che si sono trovate bene...ma a quanto pare non siamo poche a ricordare quell'ospedale come un incubo.
      Alcune donne mi hanno scritto direttamente via mail, per raccontarmi la loro pessima esperienza in quell'ospedale, è una cosa che mi fa veramente incazzare1
      Guarda, io non so quale sia la tua situazione, conosco solo la mia, di esperienza, e io sicuramente mi sono lamentata un bel po'....e non mi sento di essermi lamentata troppo! E penso che neanche tu ti stia lamentando troppo...è una cosa orribile.
      In questi giorni sono un po' in difficoltà, ma appena ho modo ti scrivo alla tua mail privata!

      Elimina
  7. ciao,sono capitata per caso sul tuo blog cercando info su gonal f e l ho letto tutto in 2 giorni
    era come leggere me stessa,dall'odio per le appanzate(sono cattiva lo so) al pianto continuo...non ultimo ieri sera quando il dott MI DICE CHE HO PRODOTTO SOLO 4 FOLLICOLI e pure piccoli...disperazione totale..ma vabbè
    leggere di te non m ha dato speranza però mi ha resa felice x un po...felice per te che ce l hai fatta e non vedo l'ora di leggere del parto
    ti auguro il meglio del meglio credimi
    con affetto
    Rossella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di certo da me non ti sentirai dire che sei cattiva!!! Decisamente ti capisco...
      Ora...non so se questi 4 follicoli li hai prodotti per una IUI o per una FIVET...però se non va bene immagino sia per la seconda opzione.
      Io il gonal f l'ho usato un po' in tutte le salse...ma alla fine non è che mi ci sia trovata così bene!!! E' andata decisamente meglio cambiando farmaco....ma magari è stato un caso, non so...
      Comunque sia, ti mando un abbraccio, e tutta, ma tutta, la mia comprensione!

      Elimina