mercoledì 13 luglio 2016

La spiaggia in casa (ma proprio DENTRO casa....)

Topo adora la spiaggia.
La sabbia si può manipolare, far scorrere tra le dita, lanciare in faccia a se stesso e alla mamma, mangiare...
E poi la sabbia bagnata...oh, libidine! Si può fare quanto sopra e tanto di più, fare mucchietti, poi piantarci le mani dentro.
Il mare è il meglio del meglio...ma insomma, anche la sabbia non scherza.
Il guaio è che noi non abbiamo la possibilità di portarlo al mare così spesso come sarebbe bello.
Gite di un giorno per ora le ho escluse, le ore più calde e il pisolino pomeridiano sono difficili da gestire, senza una "base" operativa.
E quindi, si sta via almeno una notte, per avere una stanza anche durante il giorno...il che implica un costo.
Un costo un po' tosto da affrontare al momento, per noi.

Il mare è relativamente facile da sostituire: utilizzo la vaschetta gonfiabile in cui ha sempre fatto il bagnetto, oppure andiamo in piscina.

Ma...la sabbia?
In effetti, non era difficilissimo, eppure non ci avevo pensato.
Poi un giorno al supermercato ho avuto l'illuminazione: farina di mais.
E' gialla, è piacevolmente granulosa, costa poco ed è anche commestibile!!!
Devo dire che Topo la apprezza molto.
In terrazza ho steso una vecchia tovaglia, ci ho rovesciato sopra mezzo kg di farina (pagata 80 centesimi il kg) e poi ho rifornito Topo di imbuto, cucchiaio, un paio di contenitori e un colino.
Si è divertito un sacchissimo!
L'effetto collaterale è che, per quanto si faccia attenzione, ci si ritrova casa piena di scricchiolante farina...ma è un contro da poco, per quanto mi riguarda. Mi basta una passata di aspirapolvere per arginare il danno abbastanza efficacemente.

Ora il prossimo step è la "sabbia magica". Vista nei negozi e subito lasciata perdere, costa troppo.
 E così mi sono messa in cerca di una ricetta facile per farla in casa.
Ne ho trovata QUI una che mi ispira...

Oggi mi sa che la sperimento.
Chissà se a Topo piacerà...conoscendolo però ho pochi dubbi.

8 commenti:

  1. CIAO,AL CENTRO GIOCHI DOVE ANDAVO CON I MIEI FIGLI (19 ANNI, 17 E 12 ,UN SACCHISSIMO DI TEMPO FA) OSAVANO ANCHE IL RISO E I CHICCHI DI MAIS, IN TRE VASCHETTONE DI PLASTICA DIVERSE, PER FAR SENTIRE LE DIVERSE "GRANULOSITà"
    bETTY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bello! lo facciamo più o meno anche noi a scuola, ma i bimbi hanno già 3 anni...con Topo devo ancora osare ☺

      Elimina
  2. Ma che bella idea!!!! Mi sa che te la copio; anche se Miracolino è ancora piccolino apprezza già la sabbia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la sabbia vera è meglio...ma anche questa ha il suo perché!

      Elimina
  3. Che bella idea! !! In effetti all'estero usano un sacco la sabbiera, cioè una vasca con dentro la vera sabbia, per i bimbi nordici che hanno il mare lontano! Direi che la farina di mais è una genialata! !! Ma lui la mangia ancora la sabbia? Perché Cesare si. ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi non la usiamo più la sabbiera (a scuola) per questioni igieniche...bisogna saperla gestire insomma ☺.
      la farina però è una buona alternativa, anche se il casino è garantito.
      noi la sabbia la mangiamo con gusto e determinazione!!! 😃

      Elimina
  4. Qui in Svezia le sabbiere sono ovunque, in ogni parco,persino se il mare è vicino! Secchiello e paletta sono un must per tutte le stagioni. Infatti, mettendo i vestiti adatti, i bambini giocano con la sabbia anche quando è bagnata dalla pioggia. Forse l'igiene è una preoccupazione meno assillante qua, sono tutti piuttosto rilassati in merito. E lo sono diventata anche io, perché alla fine si tratta solo di abitudini.

    RispondiElimina