domenica 7 agosto 2016

Donde jugaran los ninos?

A parte la mia personale passione per i Mana, il titolo della loro vecchia canzone era appropriato per rappresentare il mio pensiero (al di là del fatto che apprezzo tantissimo il testo, ma non c'entra con il mio frivolo post di oggi).
Dico davvero..dove giocheranno i bambini?
O meglio...dove diamine si nascondono, i bambini?
Nel parco sotto casa nostra spesso noi siamo gli unici a scorazzare qua e là.
Soprattutto nelle prime ore serali, dopo la cena (piuttosto presto, al nido pranzano prestissimo...).
E io mi domando..che fanno tutti questi bambini, che in altre occasioni incontriamo?
Li troviamo quasi sempre con i nonni, che mi chiedono "ma lui va già al nido?", e poi mi rispondono che il loro / i loro nipoti stanno con loro, che al nido non ci vanno.
E quindi, questi bimbi sono in carico ai nonni tutto il giorno..e bravi questi nonni, ok...ma dove se li tengono, i bimbi? Io se provo a tenere Topo in casa, dopo un bagnetto, un librino e qualche gioco...si scatena la follia.
Lui comincia a portarmi e a cercare di infilarmi le scarpe, e mi trascina dalla porta finchè non usciamo.
Questo sia di pomeriggio che di sera.
Sarà mica l'unico...eppure non è semplice trovare compagni di gioco.
Forse dobbiamo cominciare a cambiare parco.
In effetti l'altra sera sono uscita con Topo in bici, anzichè fermarci nel parchetto vicino ne abbiamo raggiunto uno un po' più in là.
Lì c'erano un po' di bimbi e bimbe, tutti con mamme velate e arabofone. Forse i bimbi di origine non italiana hanno meno distrazioni in casa e usufruiscono di più dei parchi e dei giardini?
In ogni caso, questa scoperta è interessante, e visto che il parchetto è a poco più di 10 minuti di bicicletta...potremmo aver risolto la nostra solitudine estiva|


5 commenti:

  1. Il post precedente non poteva essere commentato, quindi rispettero' il silenzio su quel discorso. Anche se ti mando un abbraccio silenzioso. ..Parlando di noi, anche Cesare non può stare chiuso in casa, dopo un po prende le chiavi e va verso la porta! !! :) il nostro parco è pieno di bimbi cinesi, ma ne sto provando sempre di nuovi! E poi prova a variare i giorni e vedrai che variano anche gli ospiti:per esempio ho scoperto che il sabato mattina è il giorno dei papà! !!!! :) si vede che le mamme su riposano. ..o più probabilmente puliscono casa! !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm....ma magari anche qui ci fosse il "momento padri", in cui io sto a casa a fare i lavori senza che Topo pretenda di "aiutare" :) e il Filosofo condivide con altri padri un po' di chiacchiere e figliolanza :-))))
      Abbiamo girato tutti i parchi della città...il migliore resta, per giochi disponibili e frequentazione (solo bimbi arabofoni...io mi faccio dare lezioni gratis di lingua araba intanto che ci sono :-) ), uno a dieci minuti di bici.
      ma tanto tra poco ricomincia il nido...e sarà diverso!

      Elimina
  2. io sono 10 anni che mi faccio la stessa domanda. Dove stanno i bimbi? soprattutto in inverno, dove li tengono, che poi il giorno di carnevale ne vedi fuori a milionate, tutti in maschera, tutti troppo poco vestiti?
    Per forza che poi senti discorsi tipo "in inverno non usciamo che se no si ammala" se non sono abituati...
    In estate invece qui bimbi ce ne sono abbastanza, se non fa troppo caldo. Meno male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà...io a sto punto sono contenta che presto si ricominci il nido (pur con una serie di cambiamenti che un po' mi danno ansia), perchè così Topo potrà giocare un sacco con altri bimbi

      Elimina
  3. Qui al paesello i bimbi li trovi facilmente al parco..
    Però per rispondere alla domanda, probabilmente tutto il giorno davanti a tv e tablet come fanno le mie nipoti quando vengono qui, che si spalmano sul divano invece di uscire a giocare nel giardino della nonna...che tristezza!

    RispondiElimina